Mascali. Si è svolto con successo il Congresso Regionale dell’Associazione Italiana Maestri Cattolici, tenutosi presso l’Atlantis Palace Hotel di Fondachello ed alla quale hanno partecipato numerosi delegati Aimc della Sicilia per discutere di pedagogia, metodologia e per le operazioni di voto del nuovo Consiglio Regionale. “Un appuntamento statuario perché ogni 4 anni si devono rinnovare le cariche associative – ha detto in apertura dei lavori la presidente Aimc regione Sicilia, Cecilia Belfiore, che da oltre 40anni ha ricoperte importanti cariche associative – un raduno dei soci delegati dei vari territori siciliani per momenti di riflessione, sul documento “Memoria e futuro dell’AIMC e i nuovi sapere professionali” e per il rinnovo del nuovo Consiglio regionale.”

Delegati Aimc

Delegati Aimc

Lo scorso ottobre Papa Francesco in occasione della giornata mondiale degli insegnanti, indetta dall’Unesco, ha descritto la missione della scuola e degli insegnanti è quella di sviluppare il senso del vero del bene e del bello”. L’Associazione Italiana Maestri Cattolici fondata dalla maestra Maria Badaloni è nata nel 1945 con le finalità di sostenere la persona docente e di aiutarla nelle metodologie educative, con una forte identità “Cattolica” oggi su tutto il territorio nazionale sono circa diecimila i soci. Erano presenti oltre al presidente uscente Cecilia Belfiore, il vicepresidente Nazionale Giacomo Zampella, il sindaco di Mascali Luigi Messina, l’assessore comunale Pari Opportunità e Pubblica Istruzione di Giarre, Enza Rosano e il parroco della Chiesa San Paolo di Acireale, don Sebastiano Raciti. Infine è stata eletta presidente regionale Aimc la dott. Marina Ciurcina di Lentini, docente di scuola Primaria.

 

Foto Santo Di Guardo