Giarre. Oggi il sindaco Angelo D’Anna con Ordinanza Sindacale (n. 23 del 08/02/2018) ha disposto l’installazione di telecamere di videosorveglianza nel territorio Comunale al fine di arginare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. L’adozione di tale atto consentirà l’installazione di telecamere, sia in aree pubbliche che in aree private (in tal ultimo caso debitamente autorizzate dai rispettivi proprietari), al fine di poter monitorare aree e siti dove frequentemente vengono accumulati rifiuti di ogni genere creando discariche abusive. Ciò soprattutto nelle ore notturne allorquando l’abbandono dei rifiuti è incontrollato.

Per l’installazione delle predette telecamere non occorrerà la preventiva verifica del Garante della Privacy in quanto il sistema utilizzato non associa le immagini a dati biometrici con campionature precostituite e che le immagini non verranno conservate per più di sette giorni , tranne casi eccezionali di speciale esigenza e di specifiche richiesta da parte dell’Autorità Giudiziaria o di Polizia Giudiziaria.

<<Con l’installazione delle telecamere – ha commentato il sindaco Angelo D’Anna – continua la nostra lotta agli <sporcaccioni> e le azioni di miglioramento per il contrasto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e formazione delle micro discariche. Tali interventi – ha continuato il Sindaco – fanno seguito alle azioni già intraprese nei mesi scorsi mediante i controlli effettuati direttamente sui rifiuti abbandonati che hanno permesso di elevare diverse multe ai contravventori. Ciò servirà anche per migliorare ed incrementare la raccolta differenziata che, pur non avendo dati certi a causa del blocco del conferimento dell’umido in vari periodi nei mesi di Ottobre e Dicembre, risulta stabilizzato e in linea con i mesi precedenti>>.

Come comunicato dalla ditta Dusty, gli impianti di conferimento della raccolta differenziata della frazione dell’umido sono stati chiusi nel periodo dal 7 al 22 ottobre2017,   dall’1 al 10 e dal 21 al 31 dicembre 2017 e pertanto non è stato possibile calcolare con esattezza la percentuale di raccolta differenziata. In ogni caso, così come indicato sul sito www.giarre.dusty.it, il dato complessivo risulta in linea con i mesi precedenti.