Giarre. Salone degli Specchi del Palazzo di città, gremito per assistere alla premiazione del 12° Premio di poesia “ San Valentino” – Città di Giarre organizzata dalla Pro Loco di Giarre presieduta da Salvo Zappalà. I riconoscimenti sono stati consegnati dal Preside Girolamo Barletta in qualità di Presidente della giuria, dal Presidente della Pro Loco Salvo Zappalà e dal professore Melo Nicodemo. Oltre 100 gli elaborati pervenuti da ogni parte della Sicilia e dalle Scuole della provincia di Catania. L’Amore è stato il protagonista principale sia delle poesie in dialetto sia in quelle in lingua italiana. Per la categoria adulti, le poesie in dialetto premiate sono: 1° Class. Minnella Orazio (Catania) “Littira D’Amuri”, 2° Class. Sciabò Melania Vinci (Catania) “Radica di Ricordi”, 3° Class. Vasta Francesco (Giarre) “L’Amuri”. Per la sezione poesia in lingua nazionale: 1° Class. Rosamaria Salvatore “E diventano versi i miei pensieri ( Catania), 2° Class. Silvana Calanna “ Narra la notte” (Catania), 3° Class. Toscano Maria (Giarre)   “ A mia nipote”.

Anche gli studenti hanno partecipato al concorso con entusiasmo ed interesse. Per la sezione scuola, i vincitori delle Poesia in lingua nazionale sono: 1° Class. Gabriele Miceli “ La rosa e il vento”, Classe I B dell’Ist. Comprensivo di Giarre “G. Macherione” ; 2° Class. Valerio Sabina “ Amore tu sei”, Classe III C dell’Ist. Comprensivo di Giarre “G. Macherione”; 3° Class. Alfio Calì “ Se qualcuno”, Classe V A dell’Ist. Superiore di Giarre “E. Fermi Guttuso”. Per la sezione poesia in dialetto, 1° Class. Attilio Giuseppe “ E pensu a tia” Class. I A dell’Ist. Superiore di Giarre “E. Fermi Guttuso” .

I classificati di ogni sezione sono stati premiati con medaglie, mentre a tutti i concorrenti sono stati consegnati degli attestati di merito per stimolare la creatività poetica, che purtroppo ormai sta andando in disuso. Il Professore Melo Nicodemo ricorda come “ la poesia renda ogni sentimento eterno e come le parole riescano a “coagulare” il sentire più intimo di ogni uomo.” La giuria durante la premiazione ha letto le poesie dei vincitori, che hanno ricevuto una grande ovazione. Il Preside Barletta ha elogiato il Presidente Zappalà per l’organizzazione, per la buona riuscita e ha consigliato di continuare in questa direzione per le tante attività svolte con successo da questa Pro Loco.