Mascali. Nei giorni scorsi nella sala consiliare Falcone – Borsellino del Comune di Mascali si è tenuto un incontro sulle opportunità e le prospettive di lavoro nei paesi scandinavi e gli eventuali scambi commerciali e turistici, iniziativa promossa dalla Pro Loco Mascali e l’Ordine Psicologi Regione Sicilia. Incontro realizzato dal presidente della Pro Loco di Mascali, Roberto Patanè con la collaborazione della psicologa Silvia Maria Romano che ha curato gli aspetti derivanti dalla scelta del migrante e dal dott. Mariano Leotta freelance di Mascali che vive in Norvegia da oltre cinque anni insieme alla moglie e due splendidi bambini, lavora come docente di Italiano nelle scuole norvegesi, che ha raccontato la propria esperienza e come agire quando si vuole intraprendere un cambiamento del proprio stile di vita, quali sbocchi lavorativi nei paesi scandinavi le opportunità, consigli come cercare lavoro e facilitazioni statali.

Gruppo di partecipanti

Dunque un focus sulle opportunità lavorative offerte dai paesi scandinavi (Norvegia, Svezia, Danimarca, Islanda) ma nello stesso tempo è stato importante scoprire la psicologia del migrante scaturente dalla scelta di emigrare, l’autorealizzazione e la crescita personale. “La scelta di partire è il punto di partenza emotivo del migrante. Può essere una scelta più o meno maturata nel tempo o frutto di eventi contingenti gravi che spingono la persona a decidere di allontanarsi in poco tempo – ha spiegato la dott.ssa Romano (Team Psicologia Eventi) – Le condizioni che spingono a decidere di emigrare sono fondamentali nel vissuto della persona poiché ne determinano la traiettoria emotiva. Scegliere di partire per sfuggire ad una guerra, quindi per mettere in salvo la propria vita, è profondamente diverso dal scegliere di partire per migliorare la propria carriera lavorativa – sottolinea la dottoressa Romano – Nel primo caso, infatti, le emozioni ed i vissuti sono di paura, terrore, impotenza, disperazione nel secondo caso troviamo vissuti più differenziati, che possono fare riferimento alla rabbia e delusione, oppure all’intraprendenza, ottimismo.” erano presenti gruppi di giovani provenienti da Siracusa e dalla provincia di Catania interessati a scoprire i meccanismi connessi ad un possibile trasferimento all’estero legato a motivi di studio, lavoro o scelta di vivere nei paesi scandinavi.

pausa caffè incontri informativi

Dopo i saluti del sindaco di Mascali Luigi Messina, l’assessore al Turismo Alberto Cardillo, l’assessore al Commercio Virginia Silvestro e del presidente del Consiglio comunale Giuseppe Priolo, il presidente della Pro Loco di Mascali, Roberto Patanè ha parlato anche dell’offerta per i turisti scandinavi nel territorio di Mascali, i percorsi di ospitalità e la ricaduta per gli operatori della filiera turismo (lidi balneari, strutture ricettive e agroalimentare) sotto l’aspetto economico. “Gli emigranti italiani all’estero in passato sono stati vittime di pregiudizi basati su stereotipi molto simili a quelli che oggi noi abbiamo nei confronti dei migranti in Italia – ha evidenziato il dott. Leotta – gli scambi culturali sono importanti per cancellare quegli stereotipi e far conoscere la Sicilia che tanto ha da offrire a livello turistico, culturale e sociale.”